Convegno UNIversal Inclusion - CNUDD - TORINO

La Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati per la Disabilità (CNUDD) ha organizzato a Torino, nei giorni 12, 13 e 14 maggio 2016, in cooperazione con Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino e Università degli Studi del Piemonte Orientale, il primo Convegno Internazionale “UNIversal Inclusion Rights and Opportunities for Persons with Disabilities in the Academic Context”. Al convegno hanno partecipato eminenti studiosi italiani ed internazionali, ricercatori, insegnanti, associazioni di famiglie, allo scopo di scambiare progetti, buone prassi, ricerche e dati sui servizi e sulle tecnologie per gli studenti con disabilità seguendo i principi della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità. http://universalinclusion.unito.it

Gli argomenti trattati sono molteplici:
politiche accademiche di sostegno al diritto allo studio e all’inclusione sociale;
l’idea di accomodamento ragionevole nel contesto dell’alta formazione;
studenti con disabilità nell’alta formazione;
tutorato e tutorato tra pari, mobilità internazionale degli studenti;
Universal Design, tecnologie assistive e ICT

Gli interventi sono tenuti in italiano / inglese, con la traduzione simultanea in LIS e la sottotitolazione. Grazie ai questi servizi sono presenti anche gli studenti sordi e i rappresentanti dell’ENS Corrado Gallo (Consigliere ENS su area USF), Enrico Dolza (responsabile USF area Università) e Humberto Insolera (coordinatore del Convegno “Università e Studenti Sordi”)

Sono menzionate l’importanza dell’inclusione delle persone con disabilità nelle università, la libertà di compiere le scelte senza discriminazioni, di trattare gli studenti con disabilità alla pari degli altri.
Inoltre si afferma l’importanza del coinvolgimento diretto e di garantire la partecipazione effettiva degli studenti con disabilità per garantire un miglior servizio inclusivo per tutti contribuendo ad una maggiore indipendenza ed autonomia, e non ad una assistenza permanente, seguendo seguendo i principi della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.
Codesta convenzione menziona anche l’importanza dell'accomodamento ragionevole, che consiste nell'attuare “modifiche e adattamenti necessari e appropriati che non impongano un onere sproporzionato o eccessivo" in modo da garantire una ottimale accessibilità ambientale, pedagogica e didattica, per soddisfare le esigenze degli studenti con disabilità superando le barriere architettoniche, culturali, comprese quelle di comunicazione. Tra queste citiamo per le persone sorde, il servizio d’interpretariato in lingua dei segni, la traduzione dei materiali audio e dei testi scritti, la registrazione del movimento labiale, il riconoscimento vocale, l'amplificazione e tante altre.

Il convegno si è concluso con la presentazione della prima bozza del rapporto del CENSIS, commissionato da 40 delle 75 università italiane, da cui tra l'altro si evince che gli studenti sordi in Italia sono 354.

Per ulteriori approfondimenti riguardanti la situazione degli studenti universitari sordi non mancate ai tre eventi “Università e studenti sordi” che si terranno a Roma dal 26 al 28 Maggio.
Si consiglia vivamente la registrazione per partecipare a questi eventi, che trovate sul sito http://www.ens.it/formazione-accessibilita

Enrico Dolza - Corrado Gallo - Humberto Insolera

View the embedded image gallery online at:
http://vecchiosito.ens.it/canali-tematici/scuola-e-formazione/8416-convegno-universal-inclusion-cnudd-torino?tmpl=component&print=1&layout=default&page=#sigProGalleriac365788829

Share