Ente Nazionale Sordi - ONLUS

ads-468x60-SITI-ENS1

Gio25072024

Ultimo aggiornamento23:24:39

Corriere RSS:

Font Size

Profile

Direction

Menu Style

OPZIONI
Ritorna Sei qui: Home Canali Tematici Politica e Estero Assemblea Generale dell’EUD – Unione Europea dei Sordi – anno 2013

Assemblea Generale dell’EUD – Unione Europea dei Sordi – anno 2013

eudy-foto

Il 18 Maggio 2013 è un giorno di fondamentale importanza, da ricordare, da aggiungere sui libri di storia dei Sordi: è il giorno da cui parte il rinnovo, l’innovazione e, allo stesso tempo, la continuità che rappresenta la speranza per tutti i cittadini sordi europei. Infatti, presso l’EUD – l’Unione Europea dei Sordi – si è svolta a Dublino l’Assemblea Generale del 2013 che ha portato all’elezione del Nuovo Consiglio Direttivo e dei nuovi dirigenti. Ricordiamo che l’EUD tutela tutti i cittadini sordi europei, rappresenta una guida ed è il padre delle associazioni dei sordi nazionali europee.

I temi principali affrontati nei giorni precedenti, a partire dal 16 maggio, sono stati tre: l’uguaglianza, la cittadinanza europea e la non violazione e il rispetto dei diritti umani. Dal 16 al 19 Maggio 2013 sono stati portati avanti seminari, workshop, scambi di culture e di idee, con numerosi incontri. Il 17 Maggio, poi, si sono susseguiti gli interventi di alcune personalità importanti nel mondo della cultura sorda, vale a dire il MEP (Membro del Parlamento Europeo), Dr Ádám Kósa; il MEP Emer Costello; il Presidente della WFD (Federazione Mondiale dei Sordi) Colin Allen; il Presidente uscente dell’EUD Berglind Stefánsdóttir; il direttore Esecutivo EUD Mark Wheatley; il Segretario EUDY (Unione Europea dei Giovani Sordi) Dennis Hoogeveen; il direttore dell’IDS (Associazione dei Sordi d’Irlanda) Kevin Mulqueen; l’Assistente del Professore presso il Centro degli Studi Sordi – Trinity College di Dublino, Dr John Bosco Conama; il Direttore del Centro per la Politica e Legge su Disabilità in NUI Galway School of Law Prof. Gerard Quinn, il Prof. di Studi sull’Eguaglianza dell’University College di Dublino, Kathleen Lynch. Interessante, poi, la visita nel pomeriggio presso il Deaf Village di Dublino, una struttura sportiva, sociale, religiosa, educativa con vari servizi e comfort integrata che prevede l’uso della lingua dei segni irlandese e l’uso della lingua parlata ed è gestita dalla comunità sorda ma è aperta per tutti.

Il giorno seguente, il 18 Maggio, ossia il giorno più importante, tutti i delegati delle associazioni dei sordi europei si sono sentiti pronti, preparati coscientemente per eleggere i nuovi membri dirigenziali dell’EUD, sempre nel rispetto di tutti i cittadini sordi europei. Naturalmente, i cittadini sordi europei sono diversi culturalmente, ma sono uniti per il miglioramento della qualità della vita delle persone sorde. All’Assemblea Generale dell’EUD erano presenti i delegati europei rappresentanti dei singoli Paesi membri dell’EUD stessa: inizialmente la delegazione italiana era assente per un improvviso ed imprevedibile impedimento, in quanto il Delegato Ufficiale designato, il Consigliere Direttivo Piero Samueli, ha avuto un incidente proprio il giorno in cui sarebbe dovuto partire per Dublino. In breve tempo, allora, il Presidente dell’Ente Nazionale Sordi, Giuseppe Petrucci, ha dato fiducia ad Adriana Rosi Torrisi e le ha affidato, quale socia effettiva dell’ENS, l’incarico di delegata italiana. A nome di tutti i sordi italiani Adriana Rosa Torrisi intende ringraziare il Presidente Petrucci per aver dato possibilità all’Italia di partecipare al voto e soprattutto intende anche ringraziare l’Assemblea Generale dell’EUD per aver accettato la sostituzione del delegato assente. I risultati della votazione sono stati i seguenti:

Presidente, Dr Markku Jokinen della Finlandia; Vice Presidente, Dr Humberto Insolera dell’Italia. Gli altri membri del Consiglio Direttivo sono: Dr Gergely Tapolczai dell’Ungheria, Alfredo Gómez Fernández della Spagna, Louise "Lolo" Danielsson della Svezia: si tratta di cinque punti di forza diversi per raggiungere gli stessi obiettivi condivisi: ricordiamo che le diversità certamente arricchiscono e completano. Inoltre, si è ottenuto un equilibrio tra i nuovi membri EUD per nazionalità e sesso. Non dimentichiamo i candidati non eletti che hanno mostrato impegno e vero interesse e che hanno lottato per la comunità sorda, quindi ringraziamo anche Yannis Yallouros della Grecia e Christine Linnartz della Germania. Un particolare ringraziamento va al vecchio Consiglio Direttivo dell’EUD che ha portato concretamente all’accrescimento e all’ascesa dell’EUD. E, infine, all’ex Presidente dell’EUD Berglind Stefánsdóttir è stato conferito il titolo di Membro Ordinario EUD. Questa decisione è stata condivisa all’unanimità dall’Assemblea Generale.

Noi cittadini sordi auguriamo un proficuo lavoro ai nuovi dirigenti dell’EUD. E diciamo: “Forza EUD!”.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’EUD: http://www.eud.eu

Adriana Rosa Torrisi