Ente Nazionale Sordi - ONLUS

ads-468x60-SITI-ENS1

Mar23072024

Ultimo aggiornamento23:24:39

Corriere RSS:

Font Size

Profile

Direction

Menu Style

OPZIONI
Ritorna Sei qui: Home Canali Tematici Primo Piano Inaugurazione Servizio "Comunic@Ens" - Toscana

Inaugurazione Servizio "Comunic@Ens" - Toscana

COMUNICENS

Firenze 25 marzo 2015. Inaugurato nel 2012 grazie al contributo della Regione Piemonte, il servizio viene ora esteso alla Regione Toscana. Con una conferenza stampa indetta per il  25 marzo  presso Palazzo Strozzi Sacrati di Firenze verrà inaugurata la piattaforma del Servizio COMUNICAENS in Toscana. Tra le novità anche l’integrazione del servizio "pronto badante", presto attivo su tutto il territorio toscano.

All’incontro di presentazione interverranno: il Presidente Nazionale ENS Giuseppe Petrucci, il Responsabile di progetto Consigliere Direttivo ENS Cav. Giuseppe Corsini, il Presidente Consiglio Regionale ENS Giovanni Tafi e i Presidenti delle  Sezioni Provinciali ENS della Toscana.

Il servizio è gestito da operatori adeguatamente formati, che, nel più assoluto rispetto della privacy, prestano la voce durante le telefonate delle persone sorde. Il loro compito si limita a riferire ciò che la persona sorda desidera comunicare, senza prendere iniziative e senza interferire in alcun modo nella comunicazione. Quando ricevono una chat, una mail o un sms, compongono il numero dato dall’utente e non appena l’udente risponde si presentano come servizio Comunic@Ens e riportano il contenuto della comunicazione.

Ad oggi possiamo affermare con orgoglio, che un grande passo avanti è stato fatto verso l’indipendenza e verso una più completa e autonoma gestione della vita. Con soddisfazione possiamo dire che questo servizio, oltre alla sua quotidiana utilità, è risultato anche efficiente durante eventi particolari, quali le Olimpiadi 2006 e il terremoto dell’Abruzzo. Si tratta di un progetto ambizioso, che abbatte ancor più le barriere comunicative grazie alla possibilità di usare il servizio anche attraverso iphone, ipad e quindi di utilizzare la comunicazione diretta via chat anche se ci si trova in situazioni di emergenza al di fuori della propria abitazione.