Ente Nazionale Sordi - ONLUS

ads-468x60-SITI-ENS1

Mer17072024

Ultimo aggiornamento23:24:39

Corriere RSS:

Font Size

Profile

Direction

Menu Style

OPZIONI
CATANZARO

CATANZARO, Comunicato Stampa “barriere della comunicazione”

mazza serafino

  11.11.2016 - L'Ens di Catanzaro incontra l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Soverato Dott.ssa Rosaria Fazzari su interventi per il sostegno all'inclusione attiva dei sordi a seguito dei Bandi della Regione Calabria.

 - Il Presidente della Sezione Ens di Catanzaro Serafino Mazza, insieme al Vice Presidente Francesco Scalise e al collaboratore Dott. Aurelio Miriello, ha incontrato l'Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Soverato Dott.ssa Rosaria Fazzari per discutere sulla necessità di inserire progetti a favore dei sordi nella programmazione 2014-2020, Programma Operativo Nazionale (PON) "Inclusione", da finanziare con il Fondo Sociale Europeo.

 - Il relativo bando della Regione Calabria, prevede una dotazione finanziaria complessiva di €. 486.943.523,00, ed è rivolto agli Ambiti territoriali per la realizzazione d'interventi specifici e le cui domande devono essere presentate dai Comuni capofila degli Ambiti territoriali.

 - Il Comune di Soverato quale, appunto, Comune Capofila di 27 Comuni del distretto n. 3, ha una dotazione di circa 1,993 milioni di euro. L'incontro si è svolto nella cordialità ma ciò che interessa di più è che l'Assessore Fazzari ha espresso la sua gratitudine per come si è sviluppato l'incontro.

 - L'Assessore e la Sezione ENS di Catanzaro si sono espressi per una fruttuosa collaborazione per elaborare dei progetti che specificatamente vanno incontro alla disabilità dei sordi nel settore dell'istruzione, lavoro/formazione, sanità. Grazie a tali Fondi Europei, alla sordità, potrà essere data la giusta considerazione alla pari delle altre disabilità. E' l'auspicio che rivolgiamo a tutti i sordi e ai politici.

 - Dall'incontro e dalla disponibilità espressa dall'Assessore Fazzari, ci aspettiamo un aiuto concreto per l'inclusione sociale dei sordi. Un primo tassello per abbattere le "barriere della comunicazione". E' diritto e lo rivendichiamo! Crediamo ancora, che la Politica locale e l'ENS possano lavorare insieme per il bene comune e per modernizzare il nostro territorio, nonché il nostro Paese, dando attenzione, valore e dignità all'Uomo debole e fragile. Anche noi diciamo grazie, all'assessore e alla sua equipe. Ci auguriamo un buon lavoro.