Ente Nazionale Sordi - ONLUS

ads-468x60-SITI-ENS1

Gio18082022

Ultimo aggiornamento23:24:39

Corriere RSS:

Font Size

Profile

Direction

Menu Style

OPZIONI
Ritorna Sei qui: Home Canali Tematici Legge 68/99 e lavoro Presso il Consiglio Regionale ENS Sicilia si è riunito il Tavolo Tecnico per le Politiche del lavoro

Presso il Consiglio Regionale ENS Sicilia si è riunito il Tavolo Tecnico per le Politiche del lavoro

ef31aa35c809b355cd551506c8511af1
7d0644c0032900d0d0296b5fedd05b61
157793f23b2dc0d9eee80c693a6429db
c0157171d242fe7198e4c747ad4b8d74
fe5b5c9100aa9a9f60b59da06e00b4ad

Il Commissario Straordinario Cav. Sebastiano Manciagli dell’Ens Regione Sicilia ha riunito i Presidenti provinciali e i collaboratori per lo svolgimento del Tavolo tecnico sulle politiche del lavoro organizzato dall’Area Lavoro della Sede centrale.

I dati e le informazioni importanti relativi al tasso di disoccupazione e al lavoro operativo delle varie sezioni Ens hanno evidenziato un alto tasso di disoccupazione e alcune criticità nelle relazioni con i Referenti per il lavoro della Regione Sicilia. I temi affrontati durante la giornata hanno anche riguardato i progetti di Orientamento al lavoro e i nuovi programmi di intervento europei (Garanzia Giovani) che sono una importante opportunità, per i disoccupati dai 15 ai 29 anni, per avere un sostegno nella ricerca di lavoro o per accedere ai percorsi di formazione e tirocini che le Regione e le Province organizzano sul territorio. Gli interventi dei presenti hanno evidenziato anche in Sicilia una situazione di stallo, manca una rete di collaborazioni tra le parti attive nel settore lavoro; è difficile avere relazioni con le Istituzioni, le Cooperative e le Associazioni; inoltre, la partecipazione ai corsi di formazione è ostacolata dal fatto che non è prevista la figura dell’interprete o dell’assistente alla comunicazione. E’ necessario quindi un confronto con gli Operatori e con Regione Sicilia per dare un nuovo impulso alle politiche per il lavoro per riconoscere pari opportunità alle persone sorde e sperimentare soluzioni innovative a favore dell’occupazione.