Ente Nazionale Sordi - ONLUS

ads-468x60-SITI-ENS1

Ven14082020

Ultimo aggiornamento23:24:39

Corriere RSS:

Font Size

Profile

Direction

Menu Style

OPZIONI
Ritorna Sei qui: Home Canali Tematici Scuola e Formazione 2' Conferenza Internazionale dei Docenti di LIS

2' Conferenza Internazionale dei Docenti di LIS

conferenza-docenti-lis

Il 16 e 17 ottobre 2015 si è svolta a Parigi la 2° Conferenza Internazionale dei Docenti di Lingue dei Segni. Il Comitato Tecnico dell’Area Formazione dell’ENS è stato presente, nelle persone del Coordinatore Nazionale Roberto Petrone e dei Consulenti Rosella Ottolini e Mauro Mottinelli, insieme ad altri docenti delegati dalle varie sezioni ENS. L’occasione è stata molto utile per incontrare docenti di lingue dei segni provenienti da vari Paesi e anche per essere informati su vari temi, alcuni su cui ancora proseguono le ricerche, altri già con la presentazione dei risultati.

Ad esempio le modalità di valutazione delle Lingue dei Segni anche facendo riferimento al Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER). Un altro tema importante è stato quello riguardante le nuove tecnologie che possono fornire sia ai Docenti che agli studenti ottimi strumenti di insegnamento/apprendimento; e inoltro molto importanti come stimolo di riflessioni gli studi quella riguardanti le Lingue dei Segni come L1 o L2 a seconda che si tratti di persona Sorda segnante o udente. I consulenti Mauro Mottinelli e Rosella Ottolini confidano in una maggiore partecipazione di docenti, anche potenziali, alle prossime iniziative di questo genere, e sperano che si arrivi al punto in cui ogni Regione organizzi corsi di formazione per diventare docenti e dare così a tante persone stimoli utili per il proprio miglioramento e crescita personale; stimoli che potrebbero servire per la crescita di tutta la comunità e per lo sviluppo di nuove idee, tecnologiche e metodologiche applicate all’insegnamento della LIS. La prossima conferenza si terrà in Svizzera nel 2017 e potrebbe essere un’altra bella occasione di confronto e scambio sulle metodologie e le tecniche di insegnamento delle Lingue dei Segni e per far aumentare il numero dei docenti e la qualità.