Ente Nazionale Sordi - ONLUS

ads-468x60-SITI-ENS1

Mar28052024

Ultimo aggiornamento23:24:39

Corriere RSS:

Font Size

Profile

Direction

Menu Style

OPZIONI

È mancato all’affetto dei suoi cari e della comunità sorda il prof. Renato Pigliacampo

Pigliacampo

A 62 anni è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari e di tutta la comunità sorda il prof. Renato Pigliacampo. I funerali si terranno mercoledì 1 luglio, alle ore 15.00, a Montecassiano, Chiesa Collegiata di S. Maria Assunta.

Psicologo, studioso eclettico, appassionato di cultura e poesia, è stato Consigliere Direttivo ENS, Presidente Regionale ENS Marche, membro di gruppi di lavoro ENS a livello nazionale e locale, in special modo dedicati all’inclusione scolastica.

Renato Pigliacampo, sordo, si è occupato di diritti delle persone sorde e barriere della comunicazione con sincera passione, a partire dagli studi in psicologia. Ha conseguito il Dottorato di ricerca in sociologia e ricerca sociale e psicologia; è stato docente di materie letterarie ed ha svolto la sua attività di psicologo presso una ASL delle Marche. Ha ricoperto inoltre diversi incarichi quale membro della Consulta del MIUR per la programmazione didattica dei disabili sensoriali e componente delle Commissioni Psicopedagogiche per l’Italia nella Federazione Mondiale dei Sordi. Ha svolto attività di insegnamento e ricerca all’Università di Urbino di Metodologia e didattica e di Psicologia dei disabili sensoriali e incaricato dell’insegnamento di Linguaggi e tecniche comunicative non verbali e di Didattica per i disabili sensoriali presso l’Università di Macerata. Docente di discipline pedagogiche, psicologiche e linguistiche nelle Istituzioni di enti formativi statali e privati, ha sempre svolto un’intensa attività legata alla ricerca, con numerose pubblicazione e partecipazione a convegni e tavoli tecnici.

Appassionato difensore dei diritti delle persone sorde non si risparmiava mai nelle discussioni, sostenendo in primis il principio dell’inclusione scolastica, il riconoscimento della lingua dei segni e di tutte le soluzioni possibili atte a migliorare la qualità della vita dei sordi e l’abbattimento delle barriere della comunicazione.

Una grande persona, un grande studioso, una ricchezza per tutta la comunità sorda, che ci lascia specialmente nelle sue pubblicazioni, di cui riportiamo le principali qui di seguito:

Le pubblicazioni scientifiche

  • Lo Stato e la diversità. Aspetti dell’inserimento dei sordi nella scuola ordinaria, Armando, RM, 1983.
  • Appunti di semiotica. Un’indicazione teorica allo studio della lingua dei segni, Casisma, Porto Recanati, 1987.
  • Sociologia dei linguaggi alternativi, Jonica ed., Cassano Jonio, 1990.
  • Sociopsicopedagogia del bambino sordo. Una risposta protagonistica, QuattroVenti, Urbino, 1991.
  • Handicappati e pregiudizi: assistenza, lavoro, sessualità, Armando, Roma, 1994.
  • Lettera a una logopedista. Dalla parte del bambino sordo, Kappa ed., Roma, 1996.
  • Lingua e linguaggio nel sordo, Armando, Roma, 1998.
  • Il genio negato. Giacomo Carbonieri linguista sordo del IXX secolo, Cantagalli, Siena, 2000.
  • Dizionario della disabilità, dell’handicap e della riabilitazione, Armando, Roma, 2003.
  • Lettera ad una Ministro (e dintorni), Armando, Roma, 2005.
  • Parole nel movimento. Psicolinguistica del sordo, Armando, Roma, 2007.
  • Nuovo Dizionario della disabilità, dell'handicap e della riabilitazione, Armando, Roma, 2009.
  • Lettera ad una logopedista, Armando, Roma, 2013.