Ente Nazionale Sordi - ONLUS

ads-468x60-SITI-ENS1

Sab19092020

Ultimo aggiornamento23:24:39

Corriere RSS:

Font Size

Profile

Direction

Menu Style

OPZIONI
FRIULI-VENEZIA-GIULIA

FRIULI VENEZIA GIULIA, Conferenza stampa Progetto "SOS Sordi"

Giovedì 30 Giugno alle ore 12.00 presso la sala della Questura di Trieste si terrà la conferenza stampa per la presentazione del "Progetto SOS SORDI" nell'ambito della Regione Friuli Venezia Giulia.

Progetto promosso dall' Ente Nazionale Sordi e condiviso con la Direzione Centrale per gli Affari Generali della Polizia di Stato, con l'obiettivo di rendere accessibili i servizi di emergenza alle persone sorde mediante l'utilizzo dell'applicazione SOS SORDI, che ha ottenuto recentemente anche il patrocinio dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Per la sua importanza, l'iniziativa ha beneficiato del rilevante contributo dell'ACI Global al fine di estendere il servizio in modo integrato anche all' emergenza stradale. L'app è scaricabile gratuitamente su smartphone e tablet con sistemi iOS e Android. All'incontro di presentazione interverranno: il Prefetto Dott., Alessio Giuffrida i 10 Questori di tutte le Provincie della Toscana, il Responsabile di progetto Consigliere Direttivo ENS Cav. Giuseppe Corsini, il Presidente Consiglio Regionale ENS Giovanni Tafi e i 10 Presidenti delle Sezioni Provinciali ENS della Toscana. Le persone sorde sono cittadini e utenti come tutti gli altri ma con un enorme svantaggio comunicativo-relazionale che impedisce l'utilizzo dei normali canali di accesso alla comunicazione e all'informazione per il regolare svolgimento delle attività quotidiane. Nella vita di tutti i giorni le persone sorde sono costrette a rivolgersi a parenti, amici o estranei anche per poter effettuare semplici telefonate personali: in una situazione di emergenza ciò diviene ancora più problematico ed è pertanto fondamentale garantire l'autonomia della persona con disabilità, così come sancito dalla Convenzione Onu sui Diritti delle Persone Disabili. Questo progetto, già attivo in altre regioni, mira ad abbattere le barriere della comunicazione per consentire alle persone sorde di gestire la propria vita in piena autonomia, utilizzando appieno le opportunità offerte oggi dalle nuove tecnologie.